Menu LatinaPerStrada.it

Perchè lasciare lo stadio prima del triplice fischio?

Riflessioni sull’odiosa abitudine di qualche spettatore del Francioni

In occasione di una recente sconfitta casalinga del Latina ho notato parecchia gente lasciare in anticipo gli spalti e avviarsi verso l’uscita quando la partita era ancora in corso. In campo si continuava a giocare, insomma, ma queste persone hanno preferito dirigersi verso le loro auto e lasciare il Francioni.

Io non credo che la loro decisione di andarsene sia stata dettata dalla lontananza delle aree di sosta e neanche dalla necessità di evitare ingorghi e traffico in tilt. Il loro era più che altro uno sfogo, una reazione alla delusione provata per il negativo verdetto che il campo stava emettendo.

Uno sfogo che sinceramente non capisco! Perchè è inammissibile restare delusi al punto di lasciare il proprio posto, perchè è inconcepibile non sostenere la squadra della propria città fino al triplice fischio. Forse questi signori hanno un palato talmente fine che non possono sopportare un risultato negativo e peggio ancora una prova incolore.

Il problema è che tale impaziente pubblico ha la memoria corta, perchè non ricorda che fino a pochi anni fa giocavano con Zagarolo, Cecchina e Ceccano. Ora ospitiamo a piazzale Prampolini formazioni del calibro di Empoli, Pescara e Palermo, e dovremmo essere onorati e orgogliosi di partecipare allo spettacolo del calcio cittadino. Dovremmo essere orgogliosi di esserci. Dall’inizio alla fine!

Sponsor