Menu LatinaPerStrada.it

Ma quale Rocchi, qui ci vuole un regista

L’ex laziale sembra vicino al Latina, eppure servirebbe altro

Le voci sono sempre più insistenti, se tutto andrà come deve andare il Latina potrà presto contare su un nome di lusso per il suo attacco. Sembra infatti che il 36enne Tommaso Rocchi sia orientato ad accettare la corte del club nerazzurro, favorito rispetto ad altre pretendenti (ricchi arabi compresi) dal non trascurabile vantaggio della vicinanza del Francioni a Roma, luogo di residenza della famiglia dell’ex laziale.

Sarebbe un grande acquisto, non c’è dubbio, anche perché l’attaccante fino a pochi mesi fa militava nell’Inter in serie A e non può aver dimenticato come si gioca e si segna durante questo periodo di inattività.

Credo però che il Latina abbia altre priorità, considerando anche la buona vena di Jonathas e i propositi di rilancio di Ghezzal e dello stesso Jefferson, altre punte intenzionate a tornare protagoniste. Mi riferisco al centrocampo, ricco di tanta quantità ma di poca qualità.

Ad oggi Breda dispone di un solo “regista” (o metodista, come si diceva una volta). In rosa c’è il solo Cejas con le caratteristiche del mediano piazzato davanti alla difesa, in grado di spezzare il gioco degli altri e impostare il nostro. Gli altri saranno pure adattabili, ma non hanno le caratteristiche dell’argentino.

Perché allora non investire per arricchire le geometrie e le idee della squadra pontina. Senza quelle… qualunque bomber di razza avrebbe difficoltà a metterla dentro. Se i palloni non arrivano, infatti, puoi chiamarti Rocchi, Messi o Ibra…ma i miracoli non puoi farli!

 

Sponsor