Menu LatinaPerStrada.it

Sport

Latina battuto, ma non ridimensionato

I nerazzurri hanno tenuto testa alla squadra più forte

Non è bastato un buon Latina per fermare il Palermo. La capolista di Iachini si è imposta al Francioni dimostrando tutta la sua forza; l'undici di Breda, comunque, non ha assolutamente demeritato ribattendo colpo su colpo ai rosanero. Dopo un primo tempo bloccato, la gara si è infiammata nella ripresa: tutte le reti sono arrivate nella seconda frazione di gioco, con l'ultimo gol ospite giunto ormai in pieno recupero. Con la sconfitta di oggi pomeriggio, e la contemporanea vittoria dell'Empoli, i pontini sono stati scavalcati in classifica: adesso la squadra del capoluogo è terza a due lunghezze dal secondo posto, sempre due sono i punti di vantaggio sul Crotone quarto.

PRIMO TEMPO – Al 2' ci prova Belotti, con un destro che termina fuori. Passano pochi minuti e finisce in fallo di fondo anche il tentativo di Morrone. Poi il match diventa bloccato: si gioca prevalentemente in mezzo al campo, i portieri restano inoperosi fino al riposo. Al 44', però, il Latina sciupa l'occasionissima per passare in vantaggio con Jonathas: innescato da una sponda di Paolucci, l'attaccante brasiliano, a tu per con Sorrentino, spara alto sopra la traversa

SECONDO TEMPO – Il match riprende con Milani al posto di Esposito infortunato. Al 6' il Palermo passa in vantaggio con Bybala bravo a sfruttare un'ingenuità di Brosco e battere Iacobucci da due passi. Al 9' il portiere nerazzurro compie un miracolo sullo scatenato Dybala. Breda effettua anche il secondo cambio (10') e manda in campo Jefferson al posto di Viviani. Al 12' arriva il pari del Latina: sul cross di Ristovski, Jonathas fa la torre per Paolucci, e l'ex Siena fulmina Sorrentino con un destro di controbalzo. Qualche istante dopo è ancora Iacobucci a prendersi la scena, stavolta il portiere nerazzurro dice di no a Vasquez, poi Belotti spara fuori a porta vuota. Al 15' arriva il primo cambio di Iachini: entra Lafferty, esce Belotti. Al 23' esce anche Dybala, al suo posto c'è Hernadez; un minuto dopo Breda risponde con Gerbo al posto di Paolucci. A rendersi pericoloso, però, è ancora il Palermo: sul colpo di testa di Hernandez, Iacobucci compie il terzo miracolo della sua gara. Al 26', poi, i rosanero si riportano avanti con Pisano: il numero 3 ospite, con una spizzata di testa, supera Iacobucci in uscita. Iachini si gioca l'ultimo cambio mandando in campo Milanovic al posto di Vasquez. Il Latina prova a costruire qualcosa di importante nel tentativo di riequilibrare il match, ma a segnare in contropiede è il Palermo con Lafferty, che in pieno recupero firma la terza rete.

 

Latina (3-5-2): Iacobucci, Brosco, Cottafava, Esposito (1' st Milani), Ristovski, Morrone, Viviani (10' st Jefferson), Bruno, Alhassan, Jonathas, Paolucci (24' st Gerbo). A disp.: Tozzo, Bruscagin, Cisotti, Ricciardi, Ghezzal, Figliomeni. All.: Breda

Palermo (3-5-2): Sorrentino, Vitiello, Terzi, Andelkovic, Lazaar, Barreto, Vasquez (39' st Milanovic), Bolzoni, Pisano, Dybala (23' st Hernandez), Belotti (15' st Lafferty). A disp.: Uykan, Di Gennaro, Stevanovic, Verre, N'Goyi, Daprelà. All.: Iachini

Arbitro: Pairetto di Nichelino Assistenti: Avellano di Busto Arsizio e Colella di Padova. Quarto uomo: Chiffi di Padova

Marcatori: 6' st Dybala, 12' st Paolucci, 26' st Pisano, 47' st Lafferty

NoteAmmoniti: Viviani, Barreto, Alhassan, Brosco

Spettatori totali: 6840 Incasso totale: 102.420 euro

Sponsor