Menu LatinaPerStrada.it

Sport

Latina batte Brescia, una fantastica "prima volta"

I nerazzurri si sbloccano grazie a Morrone e Jonathas

Ricordatevi questa data, 28 settembre 2013. E’ il giorno della prima storica vittoria in serie B del Latina, per giunta contro una nobile del calcio italiano come il Brescia. Il trionfo è arrivato grazie alle reti di Morrone e Jonathas, ma grazie soprattutto alla consueta compattezza di un gruppo che questa volta ha saputo anche graffiare. 

Mister Breda sceglie il 3-5-1-1 per affrontare le rondinelle del neo tecnico Gigi Maifredi. In difesa fiducia al trittico composto da Brosco, Cottafava ed Esposito davanti a Iacobucci. A centrocampo la novità è rappresentata da Dario Maltese che prende posto al fianco di Morrone e Cejas sul centro sinistra. Sui lati Ristovski presidia il lato destro, dall'altra parte Alahassan. In avanti torna dopo l'infortunio l'ariete Jonathas, sorretto sulla trequarti da Crimi, così come avvenuto nell'ultimo match casalingo contro il Lanciano. E' un Latina che parte forte, grazie anche al sostegno di una “Nord” gremita in ogni ordine di posto. Al 3' prima occasione firmata da Maltese, bravo a liberarsi sul destro e a cercare la porta. Manca la mira. I nerazzurri pressano alto e un minuto dopo arriva un'altra occasione con Ristovski che guadagna il fondo poi scarica basso per Crimi che spara sul corpo di un difensore da buona posizione. Il Brescia si vede con sporadiche offensive al 17' tocca ancora al Latina affacciarsi dalle parti di Cragno. Cross dalla sinistra di Alahassan, la difesa delle rondinelle pasticcia e la palla giunge a Jonathas che, spalle alla porta, si gira al vertice dell'arietta piccola: c'è la potenza, ma non la precisione con la sfera che finisce altissima sopra la trasversale della porta ospite. Al 23' ancora la squadra di Breda in avanti. Crimi cerca in profondità Jonathas che viene anticipato dalla grande uscita di Cragno. Al 28' prima volta del Brescia in avanti con un tiro da 30 metri di Coletti. Forte, ma fuori di non molto. La partita sembra addormentarsi nel finale, con il Brescia che riesce a rintuzzare gli attacchi di un Latina che si sfilaccia dopo lo sforzo profuso nella prima parte. Le emozioni, per, arrivano tutte poco prima del riposo. Al 39' meritato vantaggio dei nerazzurri. Sugli sviluppi di una punizione dalla sinistra, la palla giunge a Figliomeni, entrato al posto dell'infortunato Esposito poco prima. Fina su Zambelli e poi grande cross al centro con il sinistro dove c'è Morrone che di testa stacca e anticipa tutti per il vantaggio del Latina. Francioni in estasi per il gol che mancava ai pontini da 397'. Si va al riposo con questo risultato.

 

LA RIPRESA – Comincia subito bene il secondo tempo per il Latina, in gol dopo appena un minuto e trenta secondi. La rete del 2-0 nerazzurro è una summa delle capacità di Jonathas che dalla tre quarti riceve un perfetto lancio di Crimi, resiste alla carica di Camigliano e poi si invola verso la porta di Cragni, battendolo da pochi passi dentro l'area di rigore con un perfetto diagonale di destro. A questo punto prova a svegliarsi il Brescia. Bravo al 10' Iacobucci a smanacciare su cross dalla destra, con Caracciolo appostato sul secondo palo e pronto al tap-in. Al 180 ancora il numero uno di casa bravo ad opporsi sul bolide del neo entrato Sodinha, bravo in precedenza a liberarsi con un gioco di prestigio di due difensori. Ma è un Latina organizzato che resiste agli attacchi ospite per ripartire. Succede al 27' quando Jonathas riceve palla e poi apre per Ristovski: tentativo dalla distanza che viene bloccato agevolmente da Cragno. La gara vive di episodi. Al 31' tocca al Brescia. Angolo da sinistra, testa di Freddi e palla di poco al lato. Nel finale i padroni di casa amministrano con personalità grazie anche all'ingresso di forze fresche come Bruno e Jefferson al posto rispettivamente di Maltese e Jonathas

 

(nella foto di Antonio De Noto l'incornata vincente di Stefano Morrone al 39' del primo tempo)

Sponsor