Menu LatinaPerStrada.it

Sport

Calcio, aBBattuti i molossi: tutti i dettagli dell'impresa

Il gol di Barraco, il palo di Cejas e..il pensiero già a Pisa

E' un gol di Dario Barraco ad aprire le porte della storia al Latina. Un missile dai 35 metri al 34' del secondo tempo abbatte la Nocerina e regala al “Francioni” la finale playoff da giocare contro il Pisa. Il sogno serie B continua, nonostante la strenua resistenza di una Nocerina venuta nel capoluogo pontino con l'intento di confermare il successo dell'andata.

Qualche novità nell'assetto di Sanderra rispetto all'andata. In attacco c'è Danilevicius al posto di Jefferson, mentre a centrocampo Gerbo è preferito a Burrai. Il Latina comincia a spingere sin dalle primissime battute, ma di fronte trova una Nocerina ben disposta in campo e sempre in pressione sui portatori di palla. Al 6' primo lampo con  Kola entra in area da destra e mette al centro ma è decisivo l'intervento di un difensore. Risposta rossonera al 9', quando Negro si divora un gol fatto davanti a Bindi su assist di Mazzeo. Due spaventi che fanno propendere le squadre verso l'accortezza. Il ritmo si alza ma le occasioni latitano, almeno fino al 32', quando uno svarione di Daffare mette Cejas nella posizione ottimale per battere a rete. Tiro angolato di sinistro e palla che si stampa sul palo a De Lucia battuto. Si chiude così il primo tempo. Nella ripresa Sanderra vuole il gol. Dentro Schetter per Danilevicius, ma la prima palla gol è degli ospiti. Al 4' azione di Negro che scarica per Mazzeo. L'attaccante rossonero una finta mette a sedere Cottafava e scarica a rete prendendo il palo. Un minuto dopo ribaltamento di fronte. Punizione da destra di Barraco, mischia furibonda in area con la palla che si impenna raccolta in rovesciata da Kola che non centra la porta tra gli applausi del Francioni. La gara si impenna e la Nocerina si fa rivedere in avanti all'11'. Negro da destra e spara a rete con il sinistro. Con i pugni respinge Bindi. Al 20' ci prova Mazzeo, ma il suo tiro finisce altissimo. Il Latina si risveglia al 12 con tre azioni insistite sotto la porta degli ospiti. Prima Barraco serve Milani che da destra mette al centro. Dopo due deviazioni la palla balla sulla linea spazzata da Garufo. Subito dopo la palla rimane in gioco alimentata da Cejas che cerca di nuovo Barraco da destra. Traversone ancora una volta respinto dalla retroguardia rossonera. Sfera raccolta da Milani che di controbalzo prova il destro da trenta metri. La palla si perde alta non di molto sopra la testa di De Lucia. Tre minuti dopo tocca alla Nocerina. Punizione da sinistra di Negro. Che da posizione impossibile spara a rete una botta che si abbassa all’improvviso e scheggia la traversa. I nerazzurri rispondono con una clamorosa palla gol. Angolo di Barraco che pesca in area Sacilotto: destro al volo sotto misura che trova la splendida risposta di De Lucia. Sanderra decide di provarle tutte e dopo Jefferson al posto di Gerbo, al 27' manda in campo Tulli per l'infortunato De Giosa, aumento la batteria offensiva. Scelta che porta i suoi frutta alla mezzora, quando su assistenza di Cejas, Barraco spara a rete da 35 metri. De Luci non vede partire la sfera e arriva in ritardo lasciandosi infilare. Il Francioni è una bolgia e l'ultimo quarto d'ora è un assalto all'arma bianca della Nocerina a cui il Latina risponde stoicamente colpo su colpo. Non succede più nulla fino al triplice fischio di Saia che regala la standing ovation agli “eroi” del “Francioni”. Il Latina per la prima nella sua storia accede alla finale playoff. Andata contro il Pisa domenica prossima, ritorno a Latina il 16 giugno.

 

LATINA - NOCERINA 1-0

Latina: Bindi, Milani, Bruscagin, Cejas, Cottafava, De Giosa (27'st Tulli), Barraco, Sacilotto, Danilevicius (1'st Schetter), Gerbo (12'st Jefferson), Agodirin. A disp.: Ioime, Giacomini, Agius, Burrai. All.: Sanderra

Nocerina: De Lucia, Daffara (32'st Pepe), Chiosa, Corapi (35'st Gorobsov), Baldan, Scardina, Garufo (43'st Russo), Bruno, Evacuo, Negro, Mazzeo. A disp.: Ragni, De Liguori, Rizza, Adelkovic. All.: Auteri

Arbitro: Saia di Palermo. Assistenti: Borzomì di Torino e Fraschetti di Perugia. Quarto uomo: Abisso di Palermo.

Marcatori: 30'st Barraco

Note - Ammoniti: Cejas, Pepe. Recuperi: 2'pt-4'st. Angoli: 7-5. Spettatori: 5153. Incasso: 69703 €.

Foto di Gianluca Biniero

Sponsor