Menu LatinaPerStrada.it

Sport

Volley, storica impresa a Verona

Espugnato il tie break il PalaOlimpia

Per la prima volta nella storia del club pontino esce dal PalaOlimpia con una vittoria. Lo fa in oltre due ore e un quarto di gioco dopo una gara tiratissima terminata al tiebreak (21-25, 25-22, 26-28, 26-24, 11-15). L’Andreoli rimane imbattuta in campionato dopo due giornate e incamera due punti preziosi per il proseguo del campionato. Silvano Prandi usa tutti i suoi uomini come pedine in una scacchiera trovando sempre la soluzione migliore ai problemi. Latina inizia subito con il piede sull’acceleratore e vola sul 9-12, grazie al muro incrementa il vantaggio (Jarosz 8 punti) e chiude sul 21-25. Secondo set con Latina per prima in fuga (5-7) ma il Verona con De Marchi ribalta sull’11-8, Rauwerdink pareggia subito i conti ma gli scaligeri si riportano avanti e sul finale allungano per il 25-22. Subito sul 4-0 i patroni di casa nel terzo set e poi incrementano sul 7-2, Latina recupera punto su punto fino al 13-12, ma Ter Horst (9 punti nel set) trascina Verona ad un nuovo allungo (21-17), Jarosz in attacco (9 punti) e Verhees con un doppio ace riportano in parità il punteggio (22-22), il set va a i vantaggi ed è Cisolla a chiudere sul 26-28. Il quarto set inizia sul filo dell’equilibrio con l’Andreoli che sblocca sul 10-13 con Cisolla, ma Verona recupera subito sul 14 pari, palla su palla fino all’ace di Rak che chiude sul 26-24. Tiebreak con ili Verona che punta sulla battuta subito due ace (3-1) ma poi tre errori e ne approfitta Jarosz e compagni per ribaltare sul 5-8, doppio muro di Rak e c’è il sorpasso sul 10-9, ma è il turno di servizio di Verhees a dare la svolta decisiva al set: due ace e un mezzo punto che da a Gitto l’opportunità di chiudere la gara sull’11-15.  

Silvano Prandi schiera Sottile in regia e Jarosz opposto, Patriarca e Verhees centrali, Rauwerdink e Noda schiacciatori e Rossini libero. Bruno Bagnoli risponde con Meoni al palleggio e Gavotto opposto, Rak e Gotsev centrali, Ter Horst e De Marchi ricettori, Pesaresi libero.

Contrattacco di Jarosz (1-3), per il 6-8 del primo tempo tecnico. Muro di Noda (9-12), contrattacco di De Marchi (11-12), muro di Rauwerdik, 11-14 e tempo richiesto da Verona. Contrattacco dalla seconda linea di Jarosz, 12-16 per il secondo tempo tecnico. Moro di Noda, 14-19 e timeout Bagnoli. Doppio cambio Verona con Kosmina e Peacock, contrattacco di De Marchi (17-20) dentro Gitto e ritornano i titolari in casa Verona, contrattacco di Gavotto (20-22), rientra Verhees in battuta e Patriarca mura il 20-24, e Rauwerdink chiude il set sul 21-25.

Secondo set con i sestetti iniziali, muro di Gavotto (2-0), errore di Gotsev (4-4), muro di Verhees (5-6), Rossini piazza d’intelligenza il 5-7 e Bagnoli chiede tempo. Doppio muro di Ter Horst e Rak (9-8) e Prandi chiama tempo. Si riprende con una pipe e un ace di De Marchi (11-8), pallonetto e schiacciata di Rauwerdink (11-11), ace di Rak (13-11) per il 16-14 del secondo tempo tecnico. Muro di Rak (19-16), dentro Cisolla, muro di Meoni (22-18) e timeout per i pontini. Dentro Troy che mette a segno un ace (23-21) e gli scaligeri chiamano tempo. Il set si chiude con un errore di Troy sul 25-22.Cisolla e Gitto vengono confermati nel terzo set, contrattacco di Ter Horst, ace di De Marchi, contrattacco di Gavotto (3-0) e subito Silvano Prandi ferma il gioco. Si riprende con un muro di Rak (4-0), Ter Horst sfrutta una palla a filo (7-2), contrattacco di Jarosz (7-4). Contrattacco di Cisolla (9-7), Rak di prima intenzione (11-7) dentro Kosmina, muro di Patriarca (12-10), muro di Noda (13-12), rientra Gavotto, contrattacco di Ter Horst (15-12), rientra Rauwerdink per il 16-13 del secondo tempo tecnico. Rientra Cisolla e contrattacco di Jarosz, 17-16 e Verona ferma il gioco. Contrattacco di Rak di banda (19-16), muro di Ter Horst (21-17) e Prandi chiede tempo. Contrattacco di Jarosz (22-20) ed ora è Bagnoli a fermare il gioco. Doppio ace di Verhees (22-22), dentro Guemart e con Gitto murano il 23-24, Cisolla chiude con un mani e fuori sul 26-28.Quarto set con Noda che mette subito a segno un ace (1-2), contrattacco di Gavotto e muro di De Marchi (5-3), muro di Verhees (6-6). Incomprensione sul campo di Verona (10-11), dentro Peacock, muro di Cisolla (10-12) e Bagnoli ferma il gioco. Si riprende con un altro muro di Cisolla (10-13), contrattacco di De Marchi e muro di Rak (14-14), dentro Rauwerdink, muro di De Marchi 16-15 per il secondo tempo tecnico. Le formazioni mantengono il cambio palla e sul 23-22 Prandi chiede tempo. Contrattacco di Rauweridink 23-24 ed è ora Bagnoli a chiedere tempo. Gotsev di prima intenzione, 25-24 e i pontini chiedono timeout. Ace di Rak e 26-24 per Verona. Tiebreak che inizia con un muro di Gavotto (1-0), ace di Rak (3-1), errore di Ter Horst (4-4), muro di Cisolla e invasione di Verona (5-7) e i locali fermano il gioco. Errore di Gavotto, 5-8 e si cambia campo, difesa straordinaria di Rossini e Jarosz mette a terra il 5-9 con Bagnoli che chiede tempo. Errore di Cisolla (7-9), dentro Rauwerdink (per Noda), muro di Rak (8-9) e Prandi chiede tempo. Ancora un muro di Rak e poi contrattacco (10-9), contrattacco di Gitto e doppio ace di Verhees (11-14), Verhees forza ancora il servizio e Gitto ne approfitta di prima intenzione per chìudere la gara sull’11-15.

 

Sponsor