Menu LatinaPerStrada.it

Europa, appunti

La metafora del vestito di Arlecchino

Europa, appunti

Cosa puo' fare l'Europa per me? Sento, in questa campagna elettorale, mirabile continentali ma? Ma l'Europa si pensa ancora il mondo e non capisce di stare al mondo. L'Europa è per i candidato una ciambella nata intorno al buco di Ventotene. E' una cosa dove non stai ma puoi uscire o entrare, non è una terra quindi, non è una cultura è un centro commerciale dove non si puo' fare la spesa se non soci del club.

Per i candidati alle europee l'Europa è un giro di valzer con musica danubiana che puo' fare a meno della lirica, che puo' credere che l'Olimpo sia intercambiabile con la foresta nera. In questa corsa europea manca l'Europa che ahivoi è un luogo ed è il luogo delle sue genti, diverse ciascuna per se ma che se scrivono di musica lo fanno in italiano, se parlano di diritti hanno la dolcezza del cognac e la grandezza di Madrid. L'Europa per i candidati vorrebbe "piu' Italia", o richiama il bisogno di "andare a testa alta" o qualcuno chiede "piu' Europa" in una incredibile possibilità di dosare la quantità di un continente.

L'Europa credo sia le sue differenze, le sue radici che sono così intrecciate che soffocano, è i suoi rancori. L'Europa è quella idea che se vuoi fare la rima scrivi in italiano, se vuoi essere preciso nella filosofia cerchi la parola precisa del tedesco, se hai sogni e follie ti aiuto con l'assenzio.

Non ci vuole piu' o meno Europa, non serve "uscire" dall'Europa basterebbe essere europei capire quel percorso della libertà che qui e solo qui è stato, quel Dio della misericordia che non è iracondo come quello degli ebrei, o padrone di ogni gesto come nell'Islam ma è dentro ciascuno. L'Eurpa è quella idea che la politica è cosa diversa dal pregare, dal contare i danari ed ha anche dentro la passione.

Vorrei che un candidato alle europee dicesse soltanto: l'Europa siamo quel vestito di Arlecchino che ha mille sfumature ma scalda questo corpo che è la libertà. Ma vi parleranno di fondi, di moneta, di conti. L'Europa è che dove vai capisci, come fosse casa tua, e anche i fratelli si uccidono tra loro ma nella casa di famiglia.

 

Lidano Grassucci