Menu LatinaPerStrada.it

Il Comune di Latina e il pezzo che non leggerete

Ripensando a due comunicati...

Il Comune di Latina e il pezzo che non leggerete

Non faccio piu' il giornalista, non per cattiva volontà ma perchè potrei solo scrivere sui muri. Quando ad un giornalista togli dove scrivere, togli il volo all'uccello, il mare ai pesci. Ma così è andata e va bene così, la vita ti presenta le carte che ti arrivano e qualche volta aggiunge bari al tavolo.

Ma oggi ho letto due comunicati del mio Comune. Prima sono rimasto indifferente, poi mi sono indignato, e poi irritato, offeso come persona. Ma la cosa che mi ha irritato di piu' è che domani sui giornali avrei trovato quella roba così come era, senza che alcuno si indignasse. Un Comune che ha quasi 40 plessi scolastici e stanzia 31 mila euro per tinteggiarli a fine agosto come lo definite? Spende 2 euro e mezzo ad alunno per la dignità di chi sarà cittadino domani. Io mi indigno, io mi sento preso in giro.

Poi arriva un comunicato, sì un documento ufficiale, in cui il 26 agosto si annuncia una grande operazione della Polizia locale in cui si narra dell'arrestato di due, dico due, vu cumpra. Cito il titolo: lotta all'abusivismo. Non so se il Comune ha una strategia, ma mi inquieto mi sento come estraneo a tanta improvvisazione, insipienza. Non credevo fosse possibile, in Comune non si rileggono o pensano che nessuno li leggerà. 31 mila euro per 40 scuole, 2 vu compra sulle centinaia che ci sono...

Un bimbo davanti a Sant'Agostino voleva svuotare il mare con un secchio, il santo osservo l'impossibilità dell'operazione e il bimbo di rimando richiamò che lì era la fede che dovevi credere alla possibilità della cosa. Ma qui non c'è Dio e Fede in gioco ma amministrazione. Io se fossi il sindaco, ma non lo sono, domani manderei un comunicato di scusa. Direi: Concittadini, ieri siamo stati presi da delirio di follia, abbiamo scherzato, faremo meglio. 

Ma nessuno scriverà questo e nessuno si scuserà.

Lidano Grassucci