Menu LatinaPerStrada.it

La parola a...

Latina, Città del Razionalismo

Pensiamo a come rendere produttivi i nostri monumenti, la nostra architettura

Far riattraversare un fiorente periodo alla nostra città e' un obbligo morale di chi questa città la ama, di chi in questa città ci è nato e di chi in questa città vorrà passare il proprio futuro. Latina e' insieme alle città di fondazione l'ultimo esempio di scuola architettonica italiana, da questo ripartire, dalla nostra architettura, come leva culturale,economica,sociale,conosciuta e studiata in tutto il mondo.

Per troppo tempo i nostri monumenti sono stati, dove non abbattuti, nascosti, celati, agli stessi cittadini di Latina, come se dovessero pagare le scotto di un "peccato originale".

Ottanta anni sono trascorsi dalla sua fondazione ed è' giunto il momento di interrogarci come rendere produttivi i nostri monumenti, palazzo M , le poste, il palazzo comunale, il tribunale, per citarne alcuni. in Italia,dopo le città di fondazione, città nuove non se ne sono più costruite e questo e' elemento da valorizzare, la nostra architettura viene studiata nelle università di tutto il mondo, comitive di studenti vengono ogni anno a visitare la nostra città per i nostri monumenti, presenti sui libri di architettura di rinomate università e spesso noi neanche c'è ne accorgiamo. Noi stessi non conosciamo la nostra storia e come pensiamo di accogliere i visitatori se siamo i primi a non conoscere la nostra storia?

Questo mio intervento non vuole essere nostalgico, ma realista su quelle che sono le nostre potenzialità che se ne possono ricavare da una promozione del nostro patrimonio architettonico. Vero che il territorio pontino affonda le radici ben prima del 1932, vedi satricum, ma un valore aggiunto viene decisamente rappresentato dall'architettura razionalista di cui noi siamo il più importante e vasto esempio di città italiano.

Maurizio Patarini

Consigliere comunale di Latina

 

Sponsor