Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Intercettazioni con Landi, De Amicis si autosospende

La decisione dell'esponente Pd per "tutelare il partito"

Enzo De Amicis si è autosospeso dal partito. Una decisione che era nell’aria dopo la pubblicazione delle intercettazioni delle telefonate di un anno fa tra il consigliere del Partito democratico e Bruno Landi, all’epoca amministratore delegato di Latina Ambiente e Ecoambiente, arrestato poche settimane dopo. In quei ripetuti contatti De Amicis forniva rassicurazioni sulle presenze in aula per le votazioni relative alla discarica, chiudendo una conversazione con l’invito a ricordarsi di suo cognato. Pur ritenendosi totalmente estraneo alle vicende, l’esponente del Pd ha optato per l’autosospensione, a tutela dell’immagine del partito. 

 

Sponsor