Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Tragedia alla Kyklos, l'esito delle autopsie

Le vittime avrebbero inspirato acido solfidrico

Omicidio colposo plurimo e mancato rispetto delle norme di sicurezza. Risultano indagati con tali accuse i rappresentanti legali della Acea, della Mira e della Ecospazio 2000, le società coinvolte nell’incidente alla Kyklos di Aprilia costato la vita a due operai viterbesi. Dalle autopsie, intanto, emergono le prime importanti conferme: Lisei e Paini sarebbero stati uccisi dalle esalazioni di acido solfidrico, una sostanza che ad alta concentrazione provoca una morte istantanea. Ulteriori esami saranno effettuati sugli indumenti nelle vittime, mentre bisognerà attendere ancora alcuni giorni per gli accertamenti sulle autocisterne. 

 

Sponsor