Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Operazione “Shaykh”, tutti i dettagli

Sgominata banda specializzata in immigrazione clandestina

E’ partita dalle denunce di numerosi imprenditori agricoli l’operazione “Shaykh”, messa a segno ieri dalla Digos di Latina , in collaborazione con i commissariati di Fondi e Terracina, con la polizia postale e il reparto prevenzione crimine del Lazio. Su richiesta del Gip del Tribunale di Roma gli agenti sono risaliti agli otto componenti di una banda arrestandoli per favoreggiamento di immigrazione clandestina, falsità in scrittura privata, falso in atto pubblico. Con l’aiuto di imprenditori compiacenti gli indagati richiedevano assunzioni stagionali per clandestini, presentando documentazioni false allo sportello unico per l’immigrazione. L’associazione in tre anni aveva guadagnato quasi tre milioni di euro chiedendo ad ogni immigrato tra i 6 e gli 8mila euro. A finire in carcere sono stati i fratelli Dino e Fabio Nardoni e Massimo Antonetti, tutti di Terracina, oltre ad un pakistano residente ad Anzio e a due indiani. Per altri due indagati sono stati disposti i domiciliari. Per i reati di favoreggiamento e concorso sono stati denunciati oltre 40 imprenditori agricoli della provincia e circa 30 extracomunitari. 

 

Sponsor