Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Uccise il padre, condannato a 14 anni di reclusione

La sentenza nei confronti di Cristian Canò, studente di Cisterna

Cristian Canò è stato condannato a 14 anni di reclusione. E’ questa la pena decisa dal giudice del Tribunale di Latina, Matilde Campoli, nei confronti dello studente di Cisterna che nel dicembre del 2012 uccise il padre al culmine di una furibonda lite sulla spiaggia di Capoportiere. Il pm Miliano aveva chiesto per il 19enne una condanna a 20 anni di reclusione formulando l’accusa di omicidio volontario. La difesa aveva invece fatto leva sulla legittima difesa e sulla natura preterintenzionale del delitto. Canò rimarrà agli arresti domiciliari. 

 

Sponsor