Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Protesta residenti di via Respighi, occupati i bagni del Comune

Quattro famiglie a rischio sfratto ma "Valore Donna" chiede un rinvio

Momenti di tensione, questa mattina, al primo piano del Comune di Latina. Indispettiti dal mancato incontro con il sindaco, a quanto pare fissato da tempo, gli inquilini della palazzina di via Respighi hanno occupato i bagni in segno di protesta. Si tratta di 4 famiglie obbligate a lasciare lo stabile nel quartiere Q5 dopo che l’ente proprietario, il Centro Europeo di Previdenza, ha optato per la messa in vendita dell’immobile. Proprio questa mattina la presidente di “Valore Donna”, Valentina Pappacena, aveva protocollato in Prefettura un’istanza di rinvio di sei mesi per lo sfratto, programmato per la fine di maggio. Complessivamente sono 14 le famiglie che usufruiscono degli alloggi, concessi dall’Inps a prezzo agevolati.   

 

Sponsor