Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Processo Canò, tutto rinviato

In aula anche docenti e compagni di Cristian

Si erano presentati in aula anche i suoi professori e i suoi compagni di classe. Cristian Canò attendeva ieri presso il Tribunale di Latina l’inizio del processo a suo carico, per l’accusa di omicidio volontario del padre, avvenuto nel dicembre del 2012 al culmine di una violenta lite al Lido di Latina. A causa del subentro del nuovo giudice, Laura Campoli, l’udienza è slittata però al 22 maggio. Il ragazzo resterà dunque ai domiciliari nella sua casa di Cisterna, ma continuerà a seguire le lezioni grazie alla disponibilità della classe e dei docenti. 

 

Sponsor