Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Nuovi dettagli sull'arresto dei tre incendiari

Padre, figlio e nipote progettavano nuovi raid

Si ritenevano insospettabili e hanno perfino manifestato stupore, all’alba di ieri, quando i carabinieri li hanno raggiunti e arrestati nelle loro case di Maenza. Mauro, Giovanni e Mirko Risi, padre, figlio e nipote rispettivamente di 43, 20 e 25 anni, sono finiti in manette con l’accusa di aver appiccato le fiamme su aziende agricole e capannoni ricoperti di pannelli fotovoltaici, situati tra il loro paese e Priverno. Secondo gli inquirenti i tre avevano fatto ricorso al fuoco in almeno 4 circostanze per contrastare la realizzazione di una centrale biogas nelle vicinanze delle loro case. Ad incastrarli sono state le intercettazioni telefoniche. Da queste è emerso anche che i tre stavano progettando nuovi raid, anche ai danni di due assessori. 

 

Sponsor