Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Proiettili e minacce, solidarietà per San Felice

Il Prefetto convoca un incontro dopo la busta anonima

Tanti messaggi di solidarietà sono giunti dal mondo politico alla Giunta comunale di San Felice Circeo dopo la scoperta di una lettera minatoria contenente otto bossoli a salve. Il biglietto riportava un’eloquente scritta: “La prossima volta saranno veri”. La busta anonima era indirizzata al sindaco, Gianni Petrucci, e ai sette consiglieri di maggioranza. In questo periodo l’Ente è al centro di tensioni e polemiche per la vertenza dei dipendenti comunali in esubero. A tal proposito il Prefetto Antonio D’Acunto ha convocato un incontro con amministratori e sindacati.

 

Sponsor