Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Strana gestione dei rifiuti, arresti eccellenti nel Lazio

Ai domiciliari l'ex governatore Bruno Landi

I carabinieri del Noe di Roma hanno messo a segno oggi degli arresti eccellenti nell’ambito della gestione dei rifiuti del Lazio. Ventuno persone sono risultate indagate e altre sette sono finite agli arresti domiciliari su richiesta della Procura di Roma. In particolare le manette sono scattate per Bruno Landi, ex presidente della Regione Lazio e amministratore delegato di Ecoambiente, la società che gestisce una parte della discarica di Borgo Montello. Domiciliari anche per Manlio Cerroni, proprietario dell’area della discarica di Malagrotta e Raniero de Filippis, dirigente della Pisana originario di Lenola. Le accuse vanno dall’associazione a delinquere finalizzata alla truffa fino al traffico di rifiuti. 

 

Sponsor