Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Condanna confermata per il "bagnino gigolò"

Delitto Aversano, 20 anni di reclusione per il rumeno

La Prima Corte d’assise d’appello di Roma ha confermato la sentenza di primo grado nei confronti di Valeriu Ion Mitrache, il cosiddetto “bagnino gigolò” ritenuto responsabile dell’uccisione del 67enne Antonio Aversano, avvenuta nel settembre di due anni fa a Sabaudia. Il rumeno 32enne, arrestato sette mesi dopo il delitto in Lussemburgo, ammise di aver colpito la vittima con 18 coltellate al culmine di un litigio, ma solo per difendersi, tenne a precisare. Lo straniero dovrà scontare 20 anni di reclusione. 

 

Sponsor