Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Fiorucci in manette, ma non "a furor di popolo"

Precisazioni e nuovi dettagli sull'arresto del pirata

Quello di Emanuele Fiorucci non è stato un arresto a furor di popolo, ma un provvedimento chiesto subito dopo la sua confessione. Lo ha precisato il Pm Gregorio Capasso nel giorno del trasferimento in carcere del 43enne che il 2 settembre di un anno fa ha investito e ucciso Alessia Calvani. Fiorucci è accusato di omicidio colposo, e non volontario come aveva chiesto la procura di Latina, ma dovrà rispondere anche di omissione di soccorso, guida senza patente e furto della Mercedes Classe A sulla quale viaggiava quella notte. 

 

Sponsor