Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Perdonare Fiorucci? Assolutamente no!

La replica della famiglia di Alessia. E domani sit in al Tribunale

Nessun perdono, deve andare in carcere. I familiari di Alessia Calvani hanno risposto così alla richiesta fatta in tv da Emanuele Fiorucci, il 43enne che ha confessato di aver investito e ucciso la ragazza la notte del 2 settembre di un anno fa. Domani alle 10, intanto, si terrà un sit in di protesta davanti al Tribunale di Latina per chiedere l’arresto dell’uomo, al momento ancora a piede libero.  

 

Sponsor