Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Pay to Drive, i 5 arrestati restano in via Aspromonte

Respinta la richiesta dei domiciliari dal Gip Iansiti

Negati i domiciliari alle 5 persone arrestate nell’ambito dell’operazione “Pay to Drive”. Il gip Iansiti ha respinto la richiesta dei legali dei funzionari della motorizzazione e dei titolari delle scuole guida coinvolti nello scandalo delle patenti in vendita. Nel frattempo dovrebbe terminare entro domani la serie degli interrogatori. Molti degli indagati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere; Terlizzo, Bologni e Maietta hanno invece risposto alle domande del Gip respingendo tutte le accuse. 

 

Sponsor