Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Patenti in vendita, nuovi dettagli

Si attendono i primi interrogatori in carcere

Sono attesi nelle prossime ore i primi interrogatori delle persone arrestate ieri dalla Stradale di Latina nell’ambito dell’operazione “Pay to drive”. Tutto sembrerebbe ruotare attorno alla figura di Antonella Cianfoni, 54enne funzionaria della Motorizzazione civile incastrata da svariate intercettazioni telefoniche. Secondo gli inquirenti la donna investiva i guadagni provenienti dalla vendita di patenti investendo nell’acquisto di opere d’arte. Svariati i titolari di autoscuole coinvolti, attivi su tutta la provincia e incaricati di reperire clienti per gli esami truccati. Grazie all’organizzazione, e soprattutto in cambio di compensi dai 600 ai 3mila euro, erano promossi anche candidati analfabeti, portatori di handicap e stranieri che non conoscevano la lingua italiana.  

 

Sponsor