Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Picchia secondino, detenuto condannato

Un anno di reclusione a un tunisino in via Aspromonte

Un anno di reclusione, con sospensione della pena. Questa la condanna inflitta ieri dal giudice del Tribunale di Latina, Luigi Giannantonio, a un tunisino accusato di aver aggredito e ferito un secondino nel carcere di via Aspromonte. Il 21 febbraio 2009 lo straniero, finito dietro le sbarre per una vicenda di droga, si scagliò contro il vicesovrintendente Vincenzo Terracciano, che finì con un labbro rotto. Il sostituto procuratore Olimpia Monaco citò lo straniero direttamente a giudizio, con le accuse di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, e ieri l’imputato, difeso dall’avvocato Alessia Vita, è stato condannato, come chiesto dalla pubblica accusa.

Sponsor