Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Duplice omicidio a Sezze Scalo, emergono nuovi particolari

Da chiarire la posizione del più giovane dei fermati

Hanno dato risultati immediati le indagini sul duplice omicidio avvenuto la sera scorsa agli Archi di San Lidano. Sulla scena del delitto, nella sparatoria che ha provocato la morte di Alessandro Radicioli e di Tiziano Marchionne e il ferimento di Gianluca Ciprian, si è accertata la presenza dei fratelli Stefano e Maurizio Botticelli, ma anche del figlio di quest’ultimo, Enrico, e del 52enne Umberto Gori. Il più giovane è stato sottoposto a fermo, gli altri sono stati arrestati. Le loro posizioni saranno chiarite dall’esame stub e dalle riprese del sistema di videosorveglianza dell’area di servizio, teatro della tragedia. Nel vertice svoltosi in Prefettura, intanto, si è stabilito di potenziare i controlli sul territorio, anche con l’apporto del reparto Crimine di Roma, e di intensificare le indagini sul traffico di stupefacenti. Sembra che all’origine della sparatoria ci sia stato un debito di droga che probabilmente le vittime pretendevano di riscuotere. 

 

Sponsor