Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Duplice omicidio a Sezze Scalo, scattano i fermi

Due fratelli ritenuti coinvolti nella sparatoria di ieri sera

Il sostituto procuratore Gregorio Capasso ha emesso tre provvedimenti di fermo nei confronti dei presunti responsabile del duplice omicidio avvenuto ieri sera in un’area di servizio tra Sezze Scalo e gli Archi di San Lidano. In una sparatoria dovuta ad un probabile regolamento di conti tra bande rivali hanno perso la vita il 40enne Alessandro Radicioli e il 34enne Tiziano Marchionne, già noti alle forze dell’ordine per precedenti legati al traffico di stupefacenti: il primo è morto sul colpo, il secondo è spirato al Goretti dopo due ore di agonia. Una ferita d’arma da fuoco è stata riportata da un altro 34enne, Gianluca Ciprian. Dopo una notte di interrogatori si è deciso per il fermo di due fratelli e di una terza persona, tutti residenti a Sezze. Gli inquirenti hanno rinvenuto sul luogo del delitto tre pistole, altri dettagli saranno esaminati nel corso di una riunione convocata dal Prefetto alla presenza di alcuni dirigenti del Ministero dell’Interno.

Sponsor