Menu LatinaPerStrada.it

Cronaca

Arrestati a Gaeta tre uomini del clan D'Ausilio

La finanza recupera "Papillon", uno yacht rubato

I finanzieri di Formia e Gaeta hanno arrestato questa mattina tre uomini appartenenti al clan campano dei D’Ausilio. Le indagini, dirette dalla Dda di Napoli, erano partite lo scorso febbraio, quando al porto di Gaeta era stata notata la presenza di uno yacht sospetto, il “Moni Mela”, del valore di oltre 500mila euro. Si è scoperto che l’imbarcazione era stata rubata due anni fa e completamente clonata con una serie di modifiche strutturali e di intestazioni fittizie presso studi notarili situati all’estero. Della trasformazione si sarebbe occupato il 42enne Rodolfo Baldascino insieme al 50enne Antonio Carpentieri e al meccanico di fiducia Vincenzo Canfora, di 45 anni. Sembra che i tre stessero cercando di rivendere per conto del clan lo yacht, da poco rinominato come “Papillon”.  

Sponsor