Menu LatinaPerStrada.it

Attualità

Rubrica "OGGI DICO CHE... "DOMANDINE

A cura di Giovanni bernardini

 

Lo ho già detto ma val la pena di ripeterlo: considero un teppista il signor Roberto Spada, e sono un a persona che non ama i teppisti, anzi, li detesta. Però sono anche una persona che cerca, a fatica, di usare quel “muscolo” scarsamente allenato che si chiama cervello, quindi non posso non farmi alcune domande di fronte agli sviluppi della vicenda della ormai famosa testata.
Roberto Spada è stato arrestato. L'accusa è di “lesioni gravissime aggravate dal metodo mafioso”. Con tutto il rispetto non riesco a capire come possa una testata essere aggravata dal “metodo mafioso”. Una testata, un calcio, un pugno sono, appunto, un pugno, un calcio, una testata. Esistono “testate mafiose”? O pugni e calci sferrati con “metodo mafioso”? Mi permetto di dubitarne.
Andiamo avanti. Lo Spada è accusato, almeno, così raccontano i media, non solo d lesioni gravissime ma anche di estorsione, violenza privata e molti altri reati. Non dubito che possa esserci del vero in simili accuse, ma... ma se esistono indizi che le sostengano come mai il signor Spada non è stato arrestato PRIMA della famosa testata? E se invece tali indizi non esistono perché affiancare all'accusa di lesioni altre, diverse e prive di supporto probatorio?
Mi sembra che la giustizia italiana non sia solo piuttosto politicizzata, ma agisca spesso sull'onda di forti campagne mediatiche. E la cosa non è affatto rassicurante.

 

G.B.

 

Sponsor