Menu LatinaPerStrada.it

Attualità

Rubrica "OGGI DICO CHE... "

A cura di Giovanni Bernardini

JUVENTA

La “Juventa”, nave di una ONG, arrivava fino a pochi chilometri dalle coste libiche. Il suo comandante prendeva appuntamento con gli scafisti e questi arrivavano coi loro bei barconi carichi di migranti che venivano allegramente trasbordati. I gommoni venivano restituiti agli scafisti per essere utilizzati nei viaggi successivi.
Ora diventa ufficiale e provato quello che qualsiasi persona dotata di normali capacità di ragionamento sapeva da tempo. I cosiddetti “salvataggi” sono in realtà trasbordi di migranti, con le ONG che svolgono la funzione di servizio taxi.
Del resto, perché scandalizzarsi? Se davvero i flussi migratori sono qualcosa di incontrollabile, se davvero siamo moralmente obbligati ad accogliere tutti, se davvero i migranti sono “preziose risorse che ci pagano le pensioni” perché non andare a raccoglierli fin sulle coste africane per portarli in massa in Italia?
Per anni chi osava anche solo avanzare qualche dubbio sulla politica delle porte aperte veniva ricoperto di improperi.
Nella migliore delle ipotesi era un don Chisciotte che cercava di opporsi a “incontrollabili fenomeni epocali” o un cretino che non capiva quanto fossero utili a tutti noi le “risorse” che venivano dal nord Africa. Nei peggiori una “bestia”, un individuo egoista, senza cuore, insensibile alle umane sofferenze.
Ora anche i più restii sembrano cominciare a capire che non abbiamo alcun obbligo morale ad accogliere mezzo mondo nel nostro paese, che non esistono fenomeni umani che non possano essere controllati, se lo si vuole, e che i migranti sono risorse solo per chi ha bisogno da mano d'opera a prezzi infimi.
Meglio tardi che mai, d'accordo. Però, stiamo bene attenti. Questi signori sono malati di ideologia, e cambiano idea, e politica, con la stessa facilità con cui una persona normale cambia camicia!

Giovanni Bernardini

 

Sponsor