Menu LatinaPerStrada.it

Attualità

Inquinamento a Borgo Sabotino, la nota dell'Isde

I medici offrono il loro contributo per fare chiarezza

E’ d’obbligo chiarire i motivi della presenza di cloruro di vinile nelle falde acquifere di Borgo Sabotino. Il silenzio delle istituzioni è inaccettabile, perché è concreto il pericolo per i residenti e per le colture della zona. Sono i contenuti della nota diffusa dall’Associazione Italiana Medici per l'Ambiente di Latina, intervenuta per sollecitare il coinvolgimento nella vicenda di Comune, Provincia, Prefettura e Regione Lazio. Accertato che la sostanza, cancerogena per l’uomo, non deriva dai lavori si smaltimento dell’ex nucleare e non proviene dalla discarica di Borgo Montello, i medici pontini chiedono di indagare sulla sua provenienza e offrono la loro collaborazione per individuare delle soluzioni. 

 

Sponsor