Menu LatinaPerStrada.it

Attualità

Divieto di balneazione sulla scogliera di San Felice Circeo

Provvedimento dovuto al pericolo di smottamenti. Polemiche dei residenti

Un maxidivieto è stato imposto a San Felice Circeo dal sindaco e dalla Capitaneria di Porto. Riguarda il tratto di costa tra Grotta delle Capre e Grotta Maga Circe, compresi la scogliera e il relativo specchio d’acqua. Per il pericolo di distacco massi e di smottamento della parete rocciosa, l’area in questione sarà interdetta alla balneazione, alla navigazione, alla sosta, alla pesca e all’ancoraggio. In realtà l’ordinanza risale al 2010 ma proprio in questi giorni è stata sistemata della nuova cartellonistica, soprattutto nella zona di Quarto Caldo. Il provvedimento ha suscitato accese polemiche da parte dei residenti e degli operatori locali, preoccupanti dalle conseguenze di cui inevitabilmente risentirà il comparto turistico. L’unica speranza, al momento, è una riduzione dell’estensione territoriale del divieto, magari in seguito alla perizia di un geologo incaricato dal Comune.

 

Sponsor