Menu LatinaPerStrada.it

Attualità

Scm, quell'offerta era improponibile

La replica dei lavoratori al segretario Ugl Verardi

Immediata replica dei lavoratori Scm al segretario provinciale dell’Ugl Chimici, Antonio Verardi. Quest’ultimo aveva parlato di una manifestazione di interesse per il sito di Tor Tre Ponti bocciata troppo frettolosamente senza avviare un approfondito esame sull’unica offerta presentata. I 62 dipendenti hanno precisato che non si possono definire irragionevoli delle persone che dallo scorso 31 maggio sono in assemblea permanente  all'interno dello stabilimento. Il lavoratori hanno chiarito invece che il piano industriale è stato letto e commentato nel corso di un’assemblea, e che alla fine è stato respinto perchè non dava alcuna certezza sul futuro parlando di poche assunzioni a tempo determinato e di produzioni destinate ad un mercato ormai saturo. “Non siamo irresponsabili ed avventati, ma pienamente coscienti che il piano presentato, oltre che ad essere improponibile sul piano occupazionale e finanziario, avrebbe potuto rivelarsi ancora più negativo per il proseguo della nostra vicenda. Abbiamo più volte auspicato la presenza delle istituzioni al nostro fianco e non saremo certo noi a dire di no a tavoli istituzionali che dovessero aprirsi sul caso, sperando però che si affrontino temi seri  e concreti per il lavoro ed il nostro futuro e non certo fumo  e proposte evanescenti come è stato fino ad oggi e che qualcuno, per ragioni che non comprendiamo”.

 

Sponsor