Menu LatinaPerStrada.it

Attualità

Passarelle al Lido, sistemati due terzi

Lavori in corso anche per la potatura della vegetazione

Le passerelle del Lido di Latina stanno tornando agli splendori di un tempo. Sono iniziati infatti sul tratto Capoportiere – Rio Martino i lavori di rifacimento delle strutture di accesso alla spiaggia, divenuti fatiscenti per la mancata manutenzione del passato e per gli atti di vandalismo. Il Comune provvederà a completare il rifacimento dei due terzi delle passerelle presenti nei punti strategici di maggiore accessibilità. Per i passaggi rimanenti sarà applicato invece il divieto di accesso per ragioni di sicurezza. In accordo con il Parco del Circeo, inoltre, si è disposto un intervento per rimuovere la sabbia e per potare gli arbusti che si riversavano sulla strada riducendo la carreggiata. «Insieme ai tecnici comunali abbiamo lavorato – afferma l’Assessore Giuseppe di Rubbo – per garantire ai cittadini il loro diritto di vivere un lungomare non solo pulito e decoroso, ma soprattutto sicuro. Abbiamo deciso di affrontare i problemi dei marciapiedi, dell’illuminazione, della segnaletica orizzontale e non ultimo delle passerelle e di concludere i lavori prima dell’inizio della bella stagione. Adesso è importante non solo assicurare continuità a questi lavori di manutenzione, ma soprattutto faccio appello al senso civico dei cittadini affinché aiutino l’Amministrazione nel condannare gli atti di vandalismo con cui spesso dobbiamo fare i conti». Gli interventi alle passerelle – resi possibili grazie ad un ribasso d’asta e allo stanziamento di altre somme apposite - vanno a completare il rifacimento dei lavori previsti per il tratto Capoportiere-Foceverde, partiti circa due mesi fa, dove è stato necessario rimuovere tutti gli elementi in ferro delle ringhiere del lungomare e dei tre parcheggi di Foceverde, altamente pericolosi perché arrugginiti e procedere alla manutenzione e al recupero dei marciapiedi e dei dissuasori di velocità, implementati con gli scivoli adatti all’attraversamento delle persone con ridotta capacità motoria.(foto Lorenzo RafaHell Moriconi)

 

Sponsor