Menu LatinaPerStrada.it

Attualità

Sigma Prime, altra chiusura in arrivo

I lavoratori coinvolti saranno interessati da una cassa integrazione in deroga

E’ attesa per mercoledì prossimo la chiusura del supermercato a marchio Sigma Prime (ex Sidis del Gruppo Midal) di via Epitaffio gestito, dall’autunno 2011, dall’imprenditore Gianni Moneti attraverso la società Brio legata al Gruppo Le Botteghe.
Come infatti si ricorderà, dopo una lunga battaglia, la curatela fallimentare è riuscita a ottenere la restituzione delle licenze commerciali e dei locali ex Midal. Si è partiti il 24 aprile con il supermercato di via Piave che ha abbassato le saracinesce per proseguire questa settimana con il punto vendita di via Epitaffio. Successivamente chiuderanno i battenti i negozi di Fiano Romano che dovrebbe chiudere il 22 maggio, di largo Cirri (chiusura in agenda per il 5 giugno), di Sabaudia (gestione Iperbon in chiusura il 23 maggio) e infine viale Paganini (chiusura prevista per il 20 giugno). Dunque l’intera operazione dovrebbe concludersi entro la fine di giugno. Una volta chiusi tutti i negozi e quindi completata la restituzione di licenze commerciali e locali, la curatela fallimentare aprirà tanti bandi di gara tante quante sono le attività cessate. In questo modo il miglior offerente si aggiudicherà l’acquisto o l’affitto delle attività. Per quanto riguarda invece l’aspetto occupazionale, i lavoratori coinvolti saranno interessati da una cassa integrazione in deroga finalizzata al graduale riassorbimento da parte degli imprenditori che si saranno aggiudicati l’asta. Le maestranze al momento rimaste senza lavoro sono circa 14. A queste si aggiungeranno presto quelle degli altri negozi in chiusura per un totale di oltre 200 unità. L’auspicio è che si possano accelerare i tempi il più possibile per favorire la più veloce rioccupazione del personale.

Sponsor