Menu LatinaPerStrada.it

Attualità

Fondazione Bio Campus, l’incontro

Al San Benedetto di Borgo Piave giornata di orientamento sulla nuova struttura formativa

Istituto San Benedetto, Fondazione Bio Campus e le Nuove Tecnologie del Made in Italy
L’Istituto San Benedetto di Borgo Piave a Latina, ha ospitato nella giornata odierna i rappresentanti degli enti che nell’ottobre del 2010 costituirono la Fondazione Bio Campus. Tra questi la Provincia di Latina. I soci fondatori  infatti hanno dato inizio ad un incontro di orientamento e informazione circa gli obiettivi attesi, i potenziali sbocchi lavorativi offerti dalla nuova struttura formativa, i requisiti da possedere per accedervi, le modalità di iscrizione e le attività previste.Agli esordi, in Italia ed a Latina, il modello di Istruzione Terziaria non Universitaria nel capoluogo pontino, inaugurerà il suo primo anno di vita a partire dal  mese di dicembre 2011.Si tratta del nuovo Istituto Tecnico Superiore (ITS) promosso dalla Fondazione Bio Campus e operante nell’area delle Nuove Tecnologie del Made in Italy: una novità nell’apparato scolastico del nostro Paese, che – integrando istruzione, alta formazione e lavoro – intende proporre una valida alternativa all’offerta accademica tradizionale, introducendo quanto disposto dalle Direttive Comunitarie ed allineando così l’Italia ai più avanzati sistemi esteri . Il percorso di studi, di durata biennale, sarà articolato in momenti di formazione frontale in aula, con il supporto di professionisti ed esperti in grado di coinvolgere attivamente i discenti perché direttamente provenienti dal mercato del lavoro, in attività laboratoriali, in visite guidate ed in work experiences da spendere all’interno di aziende operanti nel settore di riferimento. Un settore che, in accordo con l’originale vocazione del territorio pontino, abbraccia quelle realtà imprenditoriali attualmente in forza nell’ambito della filiera agraria, agro-alimentare e agro-industriale. La figura che verrà formata nel corso del biennio di studi sarà un tecnico altamente specializzato, in grado di operare e dialogare con le realtà operanti nel campo della produzione, della trasformazione e della distribuzione. Nel tentativo di ricreare le giuste premesse ad un vigoroso rilancio del più autorevole Made in Italy, il nuovo professionista potrà attivare e condurre campagne di marketing opportunamente impostate sulla base delle aspettative generali dei clienti finali e delle logiche del mercato. Gli ambiti di intervento formativo toccheranno infatti le competenze più svariate, oscillando tra abilità di natura linguistica, comunicativa e relazionale, scientifica e tecnologica, giuridica e ambientale, organizzativa e gestionale.Il Diploma di Tecnico Superiore rilasciato al superamento dell’esame conclusivo, costituirà un titolo valido per l’accesso ai concorsi pubblici e per il riconoscimento dei crediti formativi universitari, ottemperando allo stesso tempo all’obbligo di pratica biennale previsto dall’art. 1 della  Legge n. 251 del 6 giugno 1986 "Istituzione dell'Albo professionale degli Agrotecnici". Il Collegio Nazionale dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati sta inoltre provvedendo alla predisposizione, a beneficio di coloro che otterranno il suddetto titolo, di modalità immediate di accesso all’esame di abilitazione per la libera professione.

Latina 3 novembre 2011

Sponsor