Menu LatinaPerStrada.it

Attualità

Latina, pressing Udc sul sindaco

Il segretario centrista Michele Forte chiede maggiore considerazione

L'Udc alza la testa e apre la polemica con il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi. Il partito continua a mantenere la sua posizione dopo la querelle avviata dal segretario provinciale Michele Forte, che ha bacchettato il primo cittadino di Latina, accusandolo di «non saper fare il sindaco».
Dopo la bufera innescata da questa dichiarazione e la replica dello stesso sindaco - «Michele Forte è un classico esempio di politico da rottamare» -, ieri in Provincia si è tenuto un incontro chiarificatore.
Pace fatta? Non è certo. Il Comunicato inviato ieri dalla segreteria di Forte è la dimostrazione del fatto che i centristi vogliono più spazio e maggiore considerazione in maggioranza a Latina.
«Quella che ho espresso sull’amministrazione di Latina era e rimane la mia opinione politica - ha affermato il segretario centrista -. Una posizione che interpreta alcuni motivi di disagio che mi hanno espresso gli assessori e i consiglieri comunali Udc di Latina.
Ci tengo a precisare – ha aggiunto Forte – che il mio non è stato un attacco alla persona Di Giorgu, ma solo sull’operato di un sindaco eletto un anno e mezzo fa, anche con il nostro sostegno, e che dovrebbe adoperarsi per una maggiore collegialità nell’affrontare le questioni all’interno dell’amministrazione.
Le mie dichiarazioni avevano l’unico obiettivo di indurre Di Giorgi a comprendere l’urgenza di alcune problematiche della città. Questioni che sono state al centro dell’incontro che ho poi avuto con gli assessori e il gruppo comunale Udc di Latina, nel quale abbiamo parlato di pianificazione urbanistica, viabilità, sanità, società partecipate e dei rifiuti, problematiche che riguardano non solo la città ma anche l’intera provincia pontina>.

Sponsor