Menu LatinaPerStrada.it

Attualità

Latina, tre passi indietro

Il capoluogo è all'ottantaduesimo posto nella classifica della qualità della vita

Latina scivola sempre più in basso nella classifica sulla qualità della vita. Secondo i dati elaborati dal «Sole 24 Ore», la provincia di Latina perde tre posizioni rispetto all’anno scorso piazzandosi 82esima su 107, superata anche, tanto per fare qualche nome, da Ragusa, Crotone e Matera. La ricerca del quotidiano economico è articolata in diverse sezioni e Latina, per la verità, non fa una bella figura in nessuna di queste.

Nella classifica del tenore di vita, guidata dalla provincia di Milano, Latina si piazza al 78esimo posto in virtù di una pensione media di 697 euro ed un Pil pro capite di 19.845 (65esimo posto) mentre i depositi medi per abitante ammontano a 13.031 euro (79esimo posto). L’unica classifica in cui Latina entra nella top 50 è quella relativa al tempo libero, dove la provincia pontina si piazza al 49esimo posto grazie all’ottimo dato sul rapporto tra abitanti e librerie (19esimo posto), ristoranti e bar (20esimo posto) anche se nell’indice di creatività si colloca solamente al 92esimo posto.

Latina conquista un triste 100esimo posto nella sezione servizi, ambiente e salute nonostante gli ottimi dati sul clima (13esimo posto) e sulla banda larga (14esimo). Piazzamenti annullati dal penultimo posto nella velocità della giustizia, dai pochi asili comunali (96esimo posto) e dall’indice di Legambiente sull’Ecosistema urbano (97esimo posto). Latina è al 72esimo posto nella sezione popolazione: molto bene per il numero di nati vivi ogni mille abitanti (9.9 con un ottimo decimo posto) e non male anche nel numero di laureati ogni mille abitanti (68,4 per il 36esimo posto), meno bene per l’alto numero di divorzi che collocano Latina all’83esimo posto. Affari e lavoro: Latina è al 75esimo, un dato frutto soprattutto del 98esimo posto nell’incidenza percentuale delle sofferenze sui prestiti anche se la quota delle esportazioni sul Pil (40esimo posto) non è male. La provincia pontina è in ritardo nel numero di giovani imprenditori (70esimo posto), e con un tasso di disoccupazione del 9,85% si colloca al 71esimo posto. Ma la nota dolente per Latina è l’ultimo posto nella sezione ordine pubblico: 107 su 107, con la provincia pontina nei bassifondi per scippi, rapine e borseggi (74esima), variazione trend delitti totali (82esima), furti in casa (86esima), furti d’auto (87esima), estorsioni (95esima) e truffe informatiche (98esima).

Sponsor