Menu LatinaPerStrada.it

Attualità

Un ufficio ad hoc per il materiale storico

La richiesta dell'associazione "Tor Tre Ponti", per evitare dispersioni

L’associazione Culturale “Tor Tre Ponti” ha deciso di farsi portavoce delle lamentele di alcuni partecipanti al concorso “I Nonni raccontano”, promosso con il movimento “Mi chiamo Littoria” e con altre realtà culturali pontine. Si è riscontrata infatti l’impossibilità di visionare l’anagrafe dei primi anni della città, in particolare dal 1932 al 1945: tale materiale, riordinato non molto tempo fa dal dottor Oscar Gaspari, non risulta accessibile al pubblico presso il Comune di Latina e pare che non sia stato mai depositato al locale Archivio di Stato. Per consentire la consultazione e per evitare la dispersione di tali importanti documenti, l’associazione ha proposto una soluzione: costituire un ufficio ad hoc per la conservazione e la fruizione del materiale di valore storico o, in alternativa, versare il tutto in deposito presso le strutture archivistiche statali. La richiesta è stata inoltrata anche alla Sovraintendenza Archivistica per il Lazio.

Sponsor