Menu LatinaPerStrada.it

Attualità

“Diritti a Colori”: Grande festa al teatro di Latina

Al “D’Annunzio” si è conclusa l’iniziativa sui diritti dell'infanzia

Si è conclusa presso il teatro “D’Annunzio” di Latina l’iniziativa di adesione al concorso internazionale “Diritti a colori”, festivalitinerante ideato per sensibilizzare l’opinione pubblica sui dirittidell’infanzia. La preselezione dei disegni realizzati dai bambinidelle scuole di Latina che hanno partecipato al concorso ha vistola grande partecipazione di bambini, genitori ed educatoriall’evento organizzato dal Comune di Latina al foyer del teatro“D’Annunzio”, con tanti bellissimi disegni selezionati dalla giuriaper partecipare alla semifinale di Mantova. Una giuria di espertiha scelto i migliori lavori da inviare alla fondazione Malagutti. Lagiornata ha visto tante sorprese e lo spettacolo “Scarabocchio e Biricchina”, a cura di Fantasy Clown, con la moderazione diFederica Ferrari, che è la coordinatrice dell’iniziativa.Il Comune di Latina ha partecipato per la prima volta alla 10°edizione del Concorso Internazionale di Disegno “Diritti a Colori”.L’iniziativa, promossa dalla Fondazione Malagutti, ha lo scopo dionorare la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia, approvatadall’O.N.U il 20 Novembre 1989 che, grazie all’aiuto di volontari edelegazioni umanitarie, si è oramai divulgata in tutto il mondo.Il Concorso è rivolto a tutti i bambini di età compresa tra i 3 e i14 anni, che potranno partecipare esprimendo liberamente la lorocreatività.“La mia attenzione è stata quella di pensare ad ogni bambino conuna procedura particolare affinché tutti i partecipanti si sentisseroparte integrante dell’evento, divenendo così i veri protagonisti –afferma l’assessore alla pubblica istruzione e asili nido, MarilenaSovrani - Ho creato un pomeriggio di socializzazione, confronto egioia in una location che di solito è destinata ai grandi ma che perla prima volta ha accolto gli adulti del futuro.I disegni sono scaturiti dalla fantasia dei più piccoli, in seguitoall’animazione di una fiaba che riguarda proprio i dirittidell’infanzia, elaborata da ogni educatrice all’interno delle scuoleal termine di un apposito seminario. Un ringraziamentoparticolare va al sindaco Giovanni Di Giorgi, per aver creduto nelprogetto, alla coordinatrice dell’evento, Federica Ferrari, airesponsabili dei servizi pubblica istruzione e asili nido, cultura eagli sponsor per il lavoro profuso e per l’ottima riuscitadell’evento. Il tutto perché non ci siano più bambini sfruttati,maltrattati, violentati: sono piccoli ma hanno una grande dignitàche non deve essere in alcun modo calpestata”.Per il sindaco Giovanni Di Giorgi, “Diritti a colori” è l’esempio dicome una città possa essere anche a misura di bambino. I dirittidei più piccoli rappresentano un valore da tutelare e la nostracittà intende muoversi su questo piano con diverse iniziative.Guai ad abbassare la guardia e pensare che i diritti dei bambini,anche nei Paesi più sviluppati, siano una realtà acquisita. Occorreinvece coltivare ogni giorno tali diritti per costruire un futuromigliore, fatto da gente migliore”.

Sponsor